Diagnosi energetica di un edificio industriale

Diagnosi energetica di un edificio industriale
23 Sep 2015

Abbiamo consegnato al nostro cliente Colorificio Tassani, la diagnosi energetica di un edificio industriale del loro sito produttivo di Genova.

Con gli interventi suggeriti si possono ridurre i costi di esercizio degli impianti di riscaldamento dell’86%. Gli investimenti aggiuntivi si ripagano in 4 anni.

Gli interventi progettati sono l’isolamento dei muri e dei solai, la sostituzione dei serramenti, l’installazione di una nuova pompa di calore e di una barriera d’aria sull’ingresso. L’edificio industriale è adibito a uffici, produzione, laboratorio e magazzini.

Per l’isolamento proponiamo lana di roccia a doppia densità; gli infissi sono di alluminio a taglio termico e, sula facciata principale, a vetro selettivo, per filtrare i raggi solari e ridurre il calore estivo ma non la luce naturale; in alcune aree proponiamo i cassonetti isolati.

Le zone maggiormente utilizzate dal personale sono servite da pompa di calore per riscaldamento e raffrescamento, a cui si aggiunge la ventilazione meccanica controllata con recupero di calore.

Consigliamo infine l’installazione di sistemi barriera a lama d’aria al di sopra delle porte dela portineria, per impedire la fuoriuscita di aria fredda nel periodo di raffrescamento e di aria calda nel periodo di riscaldamento.

I risultati sono importanti: -86% i costi di esercizio; -80% la produzione di CO2; investimenti incrementali rispetto ad una normale ristrutturazione ripagati in 4 anni.

 

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *