Hotel Near Zero Energy: un esempio di eccellenza

Hotel Near Zero Energy: un esempio di eccellenza

L’Ecohotel Bonapace sul Lago di Garda è un nuovo edificio che applica tutti i migliori principi di efficienza energetica che ne fanno un vero esempio di “hotel Near Zero Energy”, cioè che non consuma quasi energia oltre quella che si produce da solo. Ma quegli stessi accorgimenti sono utilizzabili anche per hotel e edifici già esistenti, con un consistente vantaggio di risparmio, miglioramento della qualità dell’accoglienza e del benessere degli ospiti.L’hotel Near Zero Energy di Riva ha due caratteristiche non facilmente ripetibili: in primo luogo è costruito in legno (certificato PEFC, quindi ambientalmente sostenibile). In secondo luogo, essendo nuovo, è progettato con una cura particolare per l’irraggiamento del sole, per ottimizzare riscaldamento e raffrescamento nell’arco dell’anno.

Per il resto i concetti seguiti per la sua realizzazione sono quelli che si applicano anche negli interventi di migliore riqualificazione energetica. Innanzitutto la cura nell’isolare l’involucro, con materiali isolanti di particolare efficienza e serramenti a triplo vetro bassoemissivo. A migliorare la prestazione soprattutto estiva è stato previsto un sistema di tende che automaticamente riducono l’irraggiamento solare in caso di necessità.

L’impianto termico è alimento da un impianto fotovoltaico di 10 kW e completato da un impianto di ventilazione meccanica controllata che rende l’edificio quasi autonomo dal punto di vista energetico e con emissioni di CO2 molto basse.

Il sistema di ventilazione controlla la temperatura delle stanze e garantisce un’ottima qualità dell’aria e una diminuzione della contaminazione di batteri e acari, con effetti positivi sulla qualità del soggiorno degli ospiti. Secondo studi dell’ NIH, l’Istituto di Sanità americano infatti il miglioramento della qualità dell’aria migliora il sonno ed il riposo.

Per approfondimenti Infobuild

Share